NORMATIVA SMALTIMENTO AMIANTO ROMA

Per fortuna, dopo tanti appelli in televisione e negli altri organi di informazione, dove giornalisti seri ed impegnati si sono fatti portavoce di questo problema che ormai per l’Italia è diventato una vera e propria piaga sociale, la questione dell’amianto è sempre più di dibattito comune.

Probabilmente ne hai sentito parlare anche tu, con un livello di attenzione comunque basso perché non avresti mai pensato di poterti trovare a fronteggiare dei rifiuti contenenti amianto in prima persona.

Eppure niente di più facile: perché tutte le case costruite negli anni precedenti al 1980 contengono un’altissima percentuale di amianto.

Ciò accadeva perché, non si pensava fosse tanto tossico (specialmente invecchiando) e, dalla sua, aveva moltissime proprietà dal punto di vista della tenuta isolante.

Ecco perché potrebbe esserci amianto ovunque e tantissime persone ancora non sanno di averlo addirittura in casa. Per fortuna, la buona notizia, è che finché i materiali contenenti amianto non vengono danneggiati, non diventano pericolosi.

Quando invece dobbiamo temere per la nostra salute?

Quando non abbiamo svolto una buona manutenzione della nostra proprietà e quando non conosciamo la normativa smaltimento amianto Roma.

Per cercare di correre ai ripari, il Governo ha emesso una serie di regole e largamente legiferato sull’abbattimento dell’amianto, ma queste leggi vanno conosciute e seguite alla lettera.

In primis per non incorrere in sanzioni, secondo poi, per non mettere a repentaglio la propria vita.

Diventa dunque necessario rivolgersi a un professionista del settore che interverrà in loco a supervisionare e analizzare la zona da bonificare, per poi procedere ad una rimozione in sicurezza dell’amianto.

Quando sto rischiando?

Se ho dei rifiuti che contengono amianto in casa e non mi premuro di contattare una ditta specializzata nella loro rimozione sto rischiando parecchio. Il male minore sono proprio le contromisure che verrebbero adottate legalmente nei miei confronti. Il problema più grande, invece, è costituito dai rischi a lungo termine del mio comportamento pericoloso. È chiaro che non è facile riconoscere se un rifiuto sospetto contenga amianto o meno, ma proprio per questo esistono queste ditte specializzate i cui dipendenti sanno riconoscere questa sostanza, analizzando attraverso dei test i materiali che contengono parti non ben identificate.

Soprattutto nel processo di deperimento e di degrado, le fibre di amianto si rompono e si liberano nell’aria.

Sono troppo piccole per essere visibili all’occhio umano, e sono particolarmente insidiose perché una volta respirate portano a sviluppare terribili malattie. È riconosciuto che nelle zone dove c’è un’alta concentrazione di rifiuti contenenti amianto, la popolazione coinvolta si ammala molto più frequentemente di tumore. Ecco perché risulta fondamentale e prioritario agire secondo la normativa smaltimento amianto Roma che si occupa di limitare i pericoli e rischi di questi rifiuti tossici, sia che provengano da un’abitazione privata, sia che provengano da attività commerciali o industriali.

Puoi serenamente concedere la tua fiducia a chi è del settore che avrà cura di darti tutte le istruzioni del caso nonché prelevare trasportare e stoccare l’amianto mantenendo i locali dove avviene tutto ciò in una situazione di isolamento per la loro messa in sicurezza, evitando l’esposizione di persone che potrebbero vedere compromessa la loro salute se ne venissero a contatto.

Tel: 0645548090

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *