CIMICI DA LETTO ROMA E DINTORNI

Sei tornato da un viaggio, e di punto in bianco, qualche mattina dopo ti sei svegliato tutto ricoperto di puntini rossi pruriginosi? Tutto probabile che tu, ovunque sia stato, abbia portato con te qualche esemplare di cimice da letto. Questi piccoli insettini, marroni e dal corpo schiacciato, sono lunghi circa 7 mm e praticamente difficili da vedere. Questa difficoltà non è data semplicemente dalle loro dimensioni quanto anche dal fatto che tendono a nascondersi di giorno, perché non amano la luce del sole, e tendono a uscire solamente di notte. Il problema è quello che fanno quando escono di notte: si nutrono di sangue umano.

E questa volta si sono nutriti del tuo. Ecco il motivo per cui diventa urgente l’impellenza di sistemare la questione, chiudendo una volta per tutte. Non ci sarebbe da perdere neanche un secondo ma da rivolgersi immediatamente a una ditta specializzata in disinfestazione da cimici da letto Roma e dintorni.

Puoi anche provare, in effetti ad occuparti da solo della situazione.

Per prima cosa bisognerebbe scopare quali sono le loro tane, dove si stanno annidando.

Cerca in tutti quei luoghi piccoli e oscuri anche di giorno che costituiscono un degno riparo.

Si può trattare di prese elettriche, di crepe e dei muri, di faglie nell’intelaiatura di legno del letto, e soprattutto nelle pieghe del materasso. A questi insetti piace molto stare al caldo e soprattutto, il respiro dell’essere umano, e messo durante le ore di sonno, crea un vapore che si rivela l’habitat ideale e a loro piace molto.

Un altro dei problemi giganteschi quando si tratta di un’infestazione che coinvolge questo parassita, è l’incredibile capacità riproduttiva che ha. Ogni cimice ha la facoltà di deporre almeno cinque uova al giorno, che si schiudono in nove giorni. Nel caso riuscissi a beccare questo tipo di animale appena prende possesso di casa tua, e a chiamare immediatamente l’esperto deputato a disinfestare le cimici da letto Roma e dintorni, faresti in tempo non solo a sterminare le cimici presenti, ma anche tutte le uova che hanno deposto e che ancora si devono schiudere.

È la cosa migliore, perché l’invasione è un rischio dietro l’angolo.

Se sei un viaggiatore, è importante che tu prenda le dovute precauzioni affinché non ti Ri capiti una seconda volta. Perciò stai attento a dove dormi, esamina prima letti e tessuti, guardando se i materassi presentano piccole macchie di sangue che sono un segnale decisamente allarmante.

Difficilmente si annidano in posti troppo lontani dal loro rifornimento di cibo, quindi le troverai a circa 1,5 m dal letto massimo. Evita di poggiare i tuoi indumenti e le tue valigie, o il tuo zaino, per terra.

Prima di tornare a casa dal tuo viaggio, controlla accuratamente tutti gli oggetti di tua pertinenza, soprattutto il tuo bagaglio. E poi quando sei a casa lava tutto in lavatrice a 60°.

Questa volta non hai vissuto una bella esperienza, per fortuna rivolgerti ad un esperto in disinfestazione cimici da letto Roma e dintorni ti ho risolto il problema!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *